La Pezzata di Capracotta: Il piatto della tradizione per eccellenza

La Pezzata di Capracotta: Il piatto della tradizione per eccellenza

Capracotta, famosa stazione sciistica molisana, collocata a 1.421 metri sopra il livello del mare, attira i visitatori non solo d’inverno, ma anche d’estate, per i desiderosi di allontanarsi dalle alte temperature e rifugiarsi nel clima mite dell’Alto Molise.

Ogni prima domenica d’agosto, Capracotta rivive  nella tradizione della sua Pezzata, sagra dell’agnello alla brace e della pecora bollita con erbe aromatiche.

L’evento attira ogni anno tantissimi visitatori, non solo provenienti dallo stesso Molise, ma anche dalle regioni limitrofe, impazienti si assaporare il gusto genuino di un tempo.

La manifestazione è stata denominata giornata dell’ospitalità, poiché, in ricordo della festa, ai visitatori viene donato anche un simpatico souvenir costituito da una forchetta di legno, una ciotola ed un bicchiere di terracotta.
Questa tipica pietanza locale si distingue per la semplicità e la facile reperibilità degli ingredienti usati per la sua preparazione, sapientemente dosati da mani esperte che ne esaltano il sapore e ne conservano il gusto secondo l’antica ricetta degli abili pastori.

La festa è nata agli inizi degli anni sessanta del novecento quando l’Amministrazione Comunale di Capracotta volle organizzare una sagra che potesse far conoscere a tutto il Molise e ad altre regioni, un piatto tipico capracottese, la cui ricetta rispecchiasse le radici e le origini di quel popolo di pastori.
Nacque così la sagra della Pezzata, la quale è un piatto che risale alla transumanza che veniva svolta tra le montagne dell’Alto Molise ed il tavoliere delle Puglie. Accadeva che durante il viaggio qualche animale si ferisse e non fosse più in grado di proseguire il viaggio ed allora diventava indispensabile per la cena dei pastori che potevano cucinarlo, dopo averlo “depezzato”.

Nell’assaggio della Pezzata possiamo immaginare la dura vita dei pastori all’epoca della transumanza, il difficile viaggio dalle zone di montagna verso la pianura, alla ricerca di pascoli per le greggi.
E fu così che la Pezzata, da piatto d’emergenza dei pastori è diventata una prelibatezza che ogni anno attira moltissimi visitatori che giungono a Capracotta, in località Prato Gentile, per assaporare un piatto tipico pieno di genuinità e tradizione.