I cavatelli molisani tra sapori e saperi

I cavatelli molisani tra sapori e saperi

Semplici e gustosi sono i cavatelli, piatto di pasta fresca tipico del Molise e protagonisti del pranzo della domenica all’interno delle case molisane.

I cavatelli sono un piatto molto antico, infatti, si narra che furono inventati sotto il regno di Federico II, anche per soddisfare le esigenze gastronomiche del re ed attualmente sono inseriti tra i Prodotti Agroalimentari Tradizionali molisani.

Per i molisani, i cavatelli sono un’ istituzione, sono la rappresentazione della tipica cucina molisana. E’ il piatto per eccellenza preparato dalle nonne molisane, la cui manualità è tramandata di generazione in generazione.

Farina di semola di grano duro, acqua tiepida e un pizzico di sale sono i tre semplici ingredienti che servono per preparare gli ottimi cavatelli, che potremmo definire dei “gnocchetti dalla forma allungata e concava”.

Nonostante la semplicità degli ingredienti, la vera tipicità per la riuscita del piatto è nella manualità. La lavorazione a mano, infatti, è il vero tratto distintivo di questo formato di pasta.

Il procedimento è alquanto semplice: dopo aver amalgamato la farina e l’acqua (la quantità assorbita dalla semola) è necessario impastare fino ad ottenere un panetto dalla consistenza liscia ed elastica; successivamente bisogna dividere il panetto ottenuto in tante parti, dando a ciascuna la forma di un filoncino largo circa 1 cm, dal quale bisogna ricavare tanti pezzetti più piccoli, lunghi circa due centimetri. A questo punto, ogni pezzettino di impasto viene trascinato ed “incavato” – da cui deriva il nome “cavatelli” – con la punta dell’indice e del medio.

Man mano che li preparate, ponete i cavatelli all’interno di un vassoio e spolverizzateli con della farina. Potete anche lasciarli riposare e farli seccare prima di cuocerli, in modo da avere una consistenza più robusta durante la cottura.

Dopo averli cotti in abbondante acqua salata, scolateli e serviteli con dell’ottimo ragù di carne di maiale, ma anche con della semplice salsa di pomodoro e qualche foglia di basilico, con una spruzzata di pecorino o parmigiano grattugiato. I cavatelli sono deliziosi anche accompagnati semplicemente, in bianco, con delle verdure.

Un piatto che sa di famiglia, di tradizione e che nasconde all’interno di ogni cavatello, apparentemente molto piccolo, sapori e saperi.